Blog: http://medicisenzadentiere.ilcannocchiale.it

Batteri VS tumori

Sfruttare i batteri per riuscire a produrre una nuova classe di farmaci antitumorali che sarebbero altrimenti difficili da ottenere per via sintetica: è questo l’obiettivo dei ricercatori dell’Università di Warwick
Il batterio della specie Streptomyces coelicolor produce naturalmente una classe di antibiotici chiamati prodiginine che recentemente hanno suscitato interesse per la loro capacità di uccidere le cellule cancerose: una prodiginina di sintesi chiamata GX15-070 viene attualmente sperimentata in trial di fase 1 e 2. Altre molecole analoghe come la streptorubina B, potrebbero rappresentare armi ancora più efficaci contro il cancro ma attualmente non possono essere prodotte facilmente in laboratorio.
Greg Challis e colleghi del Dipartimento di chimica dell’Università di Warwick hanno studiato gli enzimi che controllano il processo che permette al batterio di creare la streptorubina B e hanno ottenuto una chiara comprensione di quali sono gli enzimi chiave in un particolare stadio del processo. Secondo quanto annunciato dai ricercatori, ora si cercherà di produrre una gamma di differenti composti basati strettamente sulla forma di streptorubina B sintetizzata normalmente da questi batteri.
Fonte: Le Scienze (12/11/2006)

Pubblicato il 26/11/2006 alle 12.51 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web