.
Annunci online

medicisenzadentiere Quando verrà la fine del mondo, mi ritirerò a vita privata. (K.Kraus)
24 settembre 2006
tentativo di dare un senso allo studio di anatomia 1

com'è fatto un muscolo
Il sarcomero è l'unità contrattile del tessuto muscolare striato. Questi sono disposti uno dopo l'altro e formano dei fascetti contrattili chiamati miofibrille avvolti da una membrana, il sarcolemma.I sarcomeri sono costituiti da due tipi di filamenti: quelli sottili di actina e quelli spessi di miosina. I filamenti sottili sono costituiti da due catene proteiche avvolte a spirale
, mentre quelli spessi sono costituiti da più fascetti di miosina, a loro volta formati da due catene proteiche.
Un'estremità dei filamenti di miosina è rigonfia e prende il nome di testa della miosina ed ha due funzioni: si attacca ai filamenti di actina permettendo l'accorciamento del sarcomero e inoltre funge da
enzima necessario alla scissione dell'ATP in ADP+Pi (fosfato inorganico), poiché la contrazione necessita di energia.
Il sarcomero si presenta come un'alternanza di bande chiare e bande scure. Esso è delimitato da due strie di natura proteica, le strie Z.

come si contrae un muscolo
Quando le fibre muscolari vengono stimolate, un segnale elettrico, mandato dal cervello, arriva ai bottoni sinaptici.
Questi liberano nel citoplasma delle fibre muscolari una sostanza, l’acetilcolina, che agisce sui recettori presenti nella placca neuro muscolare determinando il potenziale d'azione
.
Il potenziale d'azione che si propaga lungo il sarcolemma (membrana) va a colpire canali voltaggio dipendenti che comunicano con un complesso proteico che determina l'apertura dei canali del calcio che viene liberato e va a
stimolare il rilascio di altro calcio.
Dai mitocondri della fibra muscolare viene quindi liberato ATP (energia della cellula!) che agendo sui filamenti sottili e su quelli spessi ne determinerà lo scorrimento e le teste della miosina si legheranno a quelle dell'actina con una precisa angolazione di 45 gradi.
Lo scorrimento di un filamento sull'altro determinerà la contrazione del sarcomero.
Nella fase del rilassamento il procedimento sarà il contrario.




 




permalink | inviato da il 24/9/2006 alle 19:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Cerca
Feed
Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Curiosità
blog letto 1 volte





 































IL CANNOCCHIALE